Alta Via di Merano

Escursione di diverse giornate nel Parco Naturale della Giogaia di Tessa

L'Alta Via di Merano è uno dei sentieri escursionistici più suggestivi dell'intero arco alpino. Il suo tracciato, sviluppato in quota pressoché costante, segna per così dire il confine fra il clima d'alta quota del Gruppo di Tessa e quello submediterraneo della piana dell'Adige. Diverse, le possibilità di accesso al percorso: l'escursione può dunque avere inizio in un punto a piacere, per poi magari essere interrotta e proseguita con una discesa a valle. Lungo il tracciato si incontrano inoltre diversi masi situati proprio al margine dell'Alta Via di Merano o nelle sue prossimità e raggiungibili in automobile, taxi o, talvolta, con piccoli impianti di risalita. L'Alta Via di Merano è indicata con il n. 24. Nei punti più esposti è attrezzata con catene, funi o parapetti di sicurezza. Gradini naturali e artificiali facilitano inoltre ascesa e discesa.

La distinzione dell'Alta Via di Merano in una sezione settentrionale e meridionale permette di frequentarla senza rischi nelle diverse stagioni dell'anno. L'intero tracciato è di circa 100 km, percorribili in 4-6 giornate, e risulta praticabile dai primi di luglio alla fine di settembre (a seconda della situazione neve). Oltre a rappresentare una buona occasione di moto e impresa sportiva, l'Alta Via di Merano offre diversi spettacoli naturali (flora e fauna). Come affacciato ad una terrazza panoramica, l'escursionista ha la possibilità di ammirare da qui la Val Venosta, la Conca di Merano, la Val Passiria, le Alpi Sarentine, Venoste di Levante e di Stubai. Tempo permettendo, è possibile spingere lo sguardo fino alle Dolomiti, al Gruppo del Brenta e al massiccio dell'Ortles. Ad ogni passo, l'Alta Via di Merano riserva sorprese e scorci nuovi, oltre ad offrire uno sguardo sulla realtà contadina dell'Alto Adige e sul duro lavoro delle sue genti che in secoli di impegno hanno creato (e conservano ancora) questo paesaggio montano e agricolo.

Il rifugio Petrarca (Stettiner Hütte) è stato distrutto durante l'inverno 2013/2014. Un soluzione temporanea è aperta dalla fine di maggio/primi di luglio, che ospita visitatori giornalieri - un pernottamento non è possibile.

Possibili punti di partenza: Monte S. Caterina, Unterstell, Alta Muta, Ulfas
Tempo impiegato: 4 - 6 giorni
Lunghezza: ca. 100 km
Dislivello: 5.100 m
Difficoltà: per escursionisti allenati
Periodo consigliato: dal 1° luglio alla fine settembre


Mappa dell'area vacanza
MeranerlandVal SenalesParcinesTiroloScenaMeranoNaturnoAvelengoMarlengoLanaTesimoVal d'UltimoNallesAlta Val di NonVal PassiriaLagundo
Ricerca & prenota alloggio
Richiesta
Webcam

Webcam: Vista del paese di Lagundo

La vostra vacanza a Merano e dintorniLa vostra vacanza a Merano e dintorni

Vi aiutiamo a trovare l’alloggio adatto per la vostra vacanza. Fate una richiesta...

avanti
Highlights
giovedì, 01.01.1970 giovedì, 01.01.1970 min. *° | max. *°
Google+
Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti per inviarti pubblicità orientata alle tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, clicca qui Se accedi a un qualunque elemento tranne che al link sopra indicato, acconsenti automaticamente all’uso dei cookie.
ok